Atashi wa Bambi di Maki Youko

A cura di Stufi105 (review), Demelza (l’autrice) e Misato-san (immagini)

Titolo: Atashi wa Bambi
Autrice: MAKI Youko
Categoria: Shoujo

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 3 -concluso
Casa editrice: Shueisha
Rivista di serializzazione: Ribon
Anno di pubblicazione: 2001.

:: L’autrice ::
Il suo vero nome è Fuke Yoko, è nata l’11 giugno 1981 nella prefettura di Kagoshima, gruppo sanguigno A. Ha debuttato nel 1999 con Love Service! sulla rivista Ribon, dove continua tuttora a pubblicare regolarmente. Prima del debutto utilizzava lo pseudonimo “Maki Kaori” e ha svolto il lavoro di assistente presso la mangaka Hiura Satoru. La sua opera più famosa è Aishiteruze Baby, in 7 volumi, pubblicato in Giappone tra il 2202 e il 2005 e adattato in un anime (è stato pubblicato anche in Italia dalla Planet Manga con il titolo I Love You, Baby). Il suo stile grafico e narrativo inizia a cambiare con l’opera Star Blacks, non sempre accogliendo i consensi dei fans. E’ una grande amica della mangaka Maekawa Ryo, che a sua volta disegna su Ribon, autrice del famoso Animal Yokocho.

Storia
Inizio dell’anno scolastico.
Mai Yoshimura frequenterà il primo anno delle superiori ed è eccitatissima all’idea di poter finalmente avere una nuova vita scolastica. Mentre è occupata a esternare la sua gioia all’amica Tomo, un ragazzo le colpisce la testa con la cartella accusandola di ostruire il passaggio. Mai ne rimane piuttosto colpita e continua a pensare a lui, finché, arrivando in aula non si rende conto che non solo è nella sua stessa classe, ma è addirittura seduto vicino a lei!
Dopo un breve moto di felicità, quando il professore chiede a tutti di fare una propria breve presentazione, Mai viene estremamente irritata dal fatto che Sen Ishigaki (questo il nome del ragazzo) le dà della stupida dopo aver appreso il suo desiderio di trovarsi un fidanzato. Alla fine delle lezioni, uscendo furibonda dalla classe con Tomo, Mai sente nuovamente qualcosa colpirle la testa, e resasi conto che “la cosa” era un pallone da basket, vede subito un ragazzo andarle incontro e chiederle scusa di averla colpita e, quando il ragazzo si rivela essere amico di Sen, finisce solo con l’irritarla maggiormente.
Seguendo il discorso delle 2 ragazze sulla via del ritorno, apprendiamo che Mai non ha mai avuto una felice vita scolastica, cosa rimarcata soprattutto dall’energico rifiuto che la ragazza mostra alla richiesta di Tomo di rivedere i loro vecchi compagni di classe.
Il giorno dopo durante l’ora di educazione fisica, dopo essersi gettata a terra sfinita (mentre le compagne continuano imperterrite a fare decine di giri di corsa), viene avvicinata dall’amico di Sen (Yaezo Azuma). Il ragazzo, ascoltando le lamentele di Mai riguardo al comportamento di Sen, rimane estremamente colpito dal fatto che lui non le piaccia, e le dice che lui e Sen sono amici fin dalle elementari.
Per la strada Mai incontra le sue vecchie compagne di classe, che immediatamente le fanno mille osservazioni sul suo aspetto fisico (motivo principale per cui la prendevano in giro) tanto cambiato dai tempi in cui andava a scuola con loro; la ragazza vedendo passare Sen, lascia le “amiche” con un palmo di naso dicendo che si tratta del suo ragazzo e si defila con lui, che naturalmente è sempre più confuso…
Nel momento in cui il ragazzo le chiede spiegazioni, Mai racconta in lacrime tutto quello che ha subito e di quanto le dispiaccia soprattutto il fatto di ferire la sua migliore amica Tomo rivolgendole delle parole brusche ogni volta che le fa ricordare momenti che vorrebbe cancellare dai suoi ricordi.
Sen si mostra piuttosto comprensivo e le consiglia di scusarsi con l’amica invece di tormentarsi; il giorno dopo, infatti, Mai segue il consiglio del ragazzo e non appena ha chiarito con Tomo corre da Sen per esprimergli la sua gratitudine. Rimanendo colpita dal sorriso gentile e sollevato che il ragazzo le rivolge, Mai dice ad alta voce che in fondo Sen non è poi così male come si aspettava, ma all’improvviso le sbuca alle spalle Yaezo che chiedendole se si è innamorata di Sen le intima di lasciar comunque perdere perché Sen è suo!!
Mai rimane MOLTO sconvolta dalla dichiarazione di Yaezo, e dal suo affermare successivamente che lui e Sen stanno già insieme!
Così, durante le ore di lezione, continua a fissare Sen senza staccargli gli occhi di dosso come se fosse un alieno (provocando un grande fastidio al ragazzo).
Dopo essersi accertata finalmente dal diretto interessato se quello che le aveva riferito Yaezo era la verità, Mai si presenta improvvisamente nella classe di Yaezo, dicendogli che qualunque cosa succeda non si arrenderà e non rinuncerà mai a Sen!
La situazione procede fra vari tira e molla fra Mai e Yaezo, finché un giorno la ragazza si deprime davvero molto rendendosi conto di quanto effettivamente Yaezo tema di perdere l’amicizia di Sen e quanto il ragazzo soffra per non essere pienamente ricambiato. Ma alla fine è lui stesso a incitare Mai a fare del proprio meglio, facendole però promettere di non usare mezzi sporchi!
Trovando Sen in classe Mai prima di uscire, sentendosi improvvisamente incoraggiata, dice al ragazzo che per lei la scuola è diventata molto diversa rispetto al passato… anzi le risulta perfino piacevole, e questo è dovuto solo alla sua presenza.
Sen è profondamente colpito dalle parole di Mai e finalmente i due si scambiano il tanto agognato primo bacio.
Quindi sembra andare tutto liscio, ma sfortunatamente entra in scena l’ex-ragazza di Sen; il ragazzo sembra troppo turbato nel rivederla, tanto che non la saluta nemmeno e rifiuta di farsi anche solo toccare la mano, che lei gli porge… Chissà come mai?
Per la prima volta Mai si rende conto di quante cose non sappia del ragazzo per cui si è presa una cotta… e siamo appena a metà storia…

Considerazioni
:: Il parere di Stufi ::
Devo ammetterlo: il mio primo giudizio su questo manga era completamente sbagliato!
Lo odiavo senza leggerlo, perché pensavo fosse una di quelle storielle shoujo leggerine senza spessore, ma mi sono totalmente ricreduta!
Atashi wa bambi è molto più di una delle solite commedie romantiche scolastiche che caratterizzano la maggior parte dei manga serializzati su Ribon. Non solo per il tratto fresco e stiloso della sensei Yoko ma, a livello di contenuti, è un manga che non ha nulla da invidiare a titoli come ad esempio Kimishika Iranai o Random Walk della Yoshizumi, che in Italia vengono tanto osannati.
Senza dubbio Atashi wa Bambi merita un’edizione italiana.

:: Il parere di Misato-san::
Tra me e Atashi wa bambi è stato amore a prima vista… oltre a delle cover assolutamente adorabili e decisamente insolite per una rivista come Ribon, dove le illustrazioni a colori sono molto presenti ma hanno sempre toni piuttosto accesi (come quelli delle cover di Wataru Yoshizumi o di Gokinjo Monogatari di Ai Yazawa), è piuttosto raro trovare su questa rivista un triangolo “anomalo”, con un ragazzo e una ragazza che si contendono la stessa terza persona di sesso maschile, e ancora più raro è trovare personaggi che, pur presentandosi come macchiette, acquisiscono velocemente spessore e caratterizzazione, evolvendosi a ogni episodio.
La breve durata del manga, poi, lo rende particolarmente riuscito: non vi è tempo né necessita’ di episodi riempitivi, ma nonostante questo gli eventi non danno mai l’idea di evolversi troppo in fretta, senza contare che il rapporto che viene a crearsi tra Mai e Yaezo, oltre a essere il punto più interessante del manga, è davvero dolce, e riserverà ben più di una sorpresa…

 

____________________________

Online since 06/07/2003, last up 02/01/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers.  Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. Licenza Creative Commons