Game di Ichiko Ima

A cura di Martina

Titolo: Game
Autrice: IMA Ichiko

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 1-concluso
Casa editrice: Issuisha
Anno di pubblicazione: 1996

Storia  

Un giorno Seiichi Satou, studente del primo anno delle scuole superiori, viene “rapito” da due studenti più grandi. I due ragazzi telefonano al fratello maggiore di Seiichi, Kouichi, dicendogli di venire a salvare il ragazzo. Kouichi è il leader dell’associazione studentesca della scuola e la ragione del sequestro sembra essere una protesta degli studenti contro il comportamento di Kouichi. Quest’ultimo allora “salva” il fratello e acconsente a trattare con i due ragazzi.
Qualche giorno dopo, Kouichi torna a casa con Minami e Shibata, ovvero i due studenti che avevano rapito Seiichi. Infatti sono tutt’altro che estranei: in passato erano grandi amici d’infanzia di Kouichi, ma ora qualcosa sembra turbare la loro amicizia.
Basta infatti un piccolo screzio per “movimentare” le loro giornate… un giorno Shibata, che ha i capelli tinti di biondo, si sente offeso dalle parole di Kouichi che gli consiglia bruscamente di tagliarsi i capelli. Shibata va nella scuola di Seiichi e assieme a Minami picchia il ragazzo che perde i sensi dopo poco. I due aggressori lo riportano a casa, spengono le luci e nel buio aspettano che Kouichi ritorni. Quando Kouichi rincasa, Seiichi ormai ripresosi lo avvisa che farebbe meglio a munirsi di qualche arma per combattere contro Shibata e Minami. Ma le cose non sembrano andare così… infatti Shibata cerca di baciare Seiichi nella stanza da bagno. Più tardi, Seiichi sente di nascosto suo fratello chiedere a Shibata di non toccarlo. Kouichi è infatti innamorato di Shibata, ma non ha mai tentato un approccio sessuale con lui perché Shibata lo respinge.
Seiichi si rende conto che se suo fratello sapesse che Shibata l’ha baciato, sarebbe geloso di lui. Seiichi è sorpreso da questa situazione, dato che suo fratello si era sempre dimostrato superiore a lui e aveva sempre ottenuto quello che voleva, lo considerava perfetto.
Intanto Kazumi, la sorella maggiore di Kouichi e Seiichi, torna a casa e si scontra con Minami. La ragazza grida spaventata e, sorpresi, i ragazzi accendono le luci. Kazumi è schockata nel vedere il disordine che hanno fatto nelle stanze della casa. Kouichi, Shibata e Minami si scusano con lei.
Kouichi, che vorrebbe sapere quale università frequenterà Shibata, decide di chiederlo a Minami, sapendo che lui si rifiuterebbe di dirglielo.
Come volevasi dimostrare, Shibata vuole addirittura sapere in quale università andrà Kouichi per essere sicuro di non scegliere la stessa. Il ragazzo chiede a Minami che scuola frequenterà Kouichi, ma il ragazzo gli risponde di chiederlo al diretto interessato.
Kouichi chiede al fratello se si vede con Shibata, ma il ragazzo risponde di no. Kouichi si dimostra sospettoso e sembra molto diverso dal solito, o almeno questa è l’impressione che fa a Seiichi.
Un pomeriggio Minami chiama a casa dei Saitou per parlare con Kouichi, ma gli risponde il fratello, informandolo che Kouichi non è in casa. Allora Minami gli chiede di dire a Kouichi di raggiungerlo in un certo locale. Seiichi lascia un biglietto sulla scrivania del fratello ma vedendo che Kouichi non arriva si reca di persona all’appuntamento. Qui trova però Shibata, che dice di trovarsi lì in attesa di Minami. Seiichi si rende conto che è un piano escogitato da Minami per far sì che Shibata e Kouichi parlino tra loro. Mentre Seiichi e Shibata stanno parlando, vedono Kouichi che sta per arrivare. Shibata, sorpreso di vederlo, scappa via con Seiichi. Il ragazzo, sorpreso della reazione di Shibata, incomincia a pensare che forse le cose non sono quello che sembrano. E che forse non è antipatia, ciò che Shibata prova per suo fratello. Seiichi chiede a Shibata se è innamorato di Kouichi. Shibata risponde che Kouichi è il suo modello, una sorta di meta da seguire. Dopo aver detto questo Shibata, scosso, ritorna da solo nel posto in cui Kouichi è seduto ad aspettare.
Shibata: “Perché sei innamorato di me? Ti piacciono i miei capelli biondi? Sembro una ragazza per via dei capelli lunghi? Mi trovi interessante perché sono completamente diverso da te?”
Kouichi: “Ho dimenticato il motivo per cui mi sono innamorato. Amo il tuo modo di parlare, il tuo viso, la tua voce, la tua personalità, e…”
Shibata: “Sapevi che ero geloso di te, perché tu eri sempre in grado di fare qualsiasi cosa e perché avevi tutto? Quando dicesti che ero io quello di cui eri innamorato, mi sentivo così felice da non poter neanche dormire. Io ti ho sempre ammirato, per questo non posso immaginare di avere una relazione sessuale con te. E’ impossibile.”
Kouichi: “Sei crudele. Poco prima mi hai reso felice e adesso…”
Shibata: “Allora la nostra amicizia è finita? Odio il fatto che tu sia più alto di me.”
Dopo aver baciato Kouichi, Shibata gli dice il nome dell’università che ha deciso di frequentare.

Un anno e mezzo dopo, Kouichi invita Shibata a casa sua. Kouichi, Shibata e Minami frequentano la stessa università: Kouichi è nella facoltà di legge mentre Minami e Shibata (che non ha più i capelli tinti) sono in quella di medicina.
Kouichi dice che se Shibata commetterà un grave errore dopo essere diventato dottore, lui lo proteggerà in qualità di avvocato. Shibata, rispondendogli per le rime, dice di sperare che sia proprio lui a morire a causa del suo primo errore. I ragazzi bevono assieme a casa di Kouichi e Shibata dorme nel letto assieme a Seiichi (ma non fanno nulla!). Kouichi è così arrabbiato che tinge di rosso i capelli di Shibata mentre sta dormendo.

Sayuri Nomura, la giovane per cui Shibata aveva una cotta quando era alle superiori, diventa finalmente la sua ragazza.
Un giorno Kouichi telefona a Shibata dicendogli di aver rapito Sayuri, quando Shibata arriva a casa di Kouichi, Seiichi gli consegna una lettera che contiene delle foto di Sayuri e un messaggio.
Shibata e Minami trovano un uomo nell’armadio della stanza di Kouichi. E’ legato, bendato e la sua bocca è tappata con un nastro. Sul suo petto, ci sono delle lettere: I AM GAY. Minami si rende conto che è il professor Hirotsu.
Kouichi telefona di nuovo a Shibata, gli dice di leggere il messaggio contenuto nella busta e di far pagare 500,000 yen all’uomo specificato nella nota e poi di consegnarglieli, se vuole che Sayuri venga liberata.
Minami chiama il professor Yamada, che è l’uomo menzionato nel messaggio, dicendogli di pagare 500,000 yen a un uomo con i capelli rossi (ossia Shibata). Ma quando Seiichi, Shibata e Minami arrivano nella stanza del prof Yamada, lo trovano legato. Yamada dice di aver già dato il denaro a un uomo con i capelli rossi. I ragazzi sono confusi.
Sono alcuni studenti più grandi ad aver organizzato il gioco. Nel dipartimento di legge, è in corso un conflitto tra due gruppi che provoca disagio fra gli studenti. I capi delle due fazioni avverse sono i due professori Yamada e Hayashi, il prof Hirotsu appartiene al gruppo del prof Hayashi. Il professor Yamada aveva pagato il riscatto al suo posto così da far passare Hirotsu dalla sua parte e indebolire l’avversario.
Uno studente con una parrucca rossa era andato nella stanza del prof Yamada prima dell’arrivo di Shibata. Kouichi li aveva aiutati perché era indispettito dal fatto che Shibata fosse innamorato di Sayuri.
Quando Seiichi, Shibata e Minami attaccano Kouichi e gli altri studenti, Sayuri è già stata liberata. Minami si rende conto che qualcuno deve aver fatto sapere a Kouichi l’ora e il posto in cui era stato pagato il riscatto. E quel qualcuno non può essere che suo fratello. Chiede così a Seiichi perché abbia aiutato Kouichi, il ragazzo risponde che l’ha fatto perché simpatizzava con Kouichi e perché era entusiasmante prendere parte in questo gioco.

Sayuri lascia Shibata perché crede alle parole di Kouichi, che le ha detto di essere l’amante di Shibata. Dopo averlo saputo, Shibata reagisce violentemente e dichiara che la loro amicizia è finita.

Mentre Shibata e Minami sono in cerca di un lavoro estivo, vengono presi dagli studenti che avevano attaccato, i quali costringono i due ragazzi a lavorare a casa del prof. Hirotsu. Shibata va a lavorare indossando degli occhiali da sole, preoccupato che il prof Hirotsu possa riconoscerlo. L’uomo si ricorda della sua voce, ma pensa di averlo conosciuto in un locale gay. Così lo chiama nella biblioteca e Shibata teme che il professore abbia scoperto che è lui quello che ha incontrato nella stanza di Kouichi. Ma Hirotsu incomincia a dire con tono suadente: “Devi essere sorpreso. Anch’io lo sono. Era un segreto tra te e me…”. Shibata, sconvolto, lo colpisce e scappa via.

Shibata incomincia a lavorare come tutor di Seiichi, che dovrà sostenere l’esame d’entrata per l’università che anche Kouichi, Minami e Shibata frequentano.
Una sera tardi Seiichi e Shibata stanno tornando a casa a piedi, e Seiichi dice: “Perché non ci baciamo?”.
“Sei frustrato per aver studiato troppo?” replica Shibata. “Sto scherzando” risponde Seiichi. Ma Shibata lo bacia ugualmente. Seiichi è sicuro che Shibata stia in realtà baciando Kouichi e crede di essere una sorta di sostituto di Kouichi.

Sayuri invita Minami per andare assieme da qualche parte durante il periodo estivo, i due finiscono per formare una coppia.

Quando Shibata torna di nuovo a casa del Prof. Hirotsu per ricevere la sua paga, la moglie del professore gli dice di averlo scambiato per uno degli amanti di suo marito (…). Qui Shibata incontra Kouichi, che lavora per Hirotsu e decide di accompagnarlo mentre porta il cane del prof Hirotsu a passeggio. Shibata, ancora risentito per la bugia che Kouichi aveva detto a Sayuri, lo guarda pensoso.
Shibata: “Mi ricordo di quando eri una persona decente. Ti ammiravo in quei giorni.”
Kouichi: “Mi dispiace se sei rimasto deluso, ma io ero innamorato di te allora. Probabilmente mi sono innamorato di te dalla prima volta che ti ho visto.”
Shibata: “Sei un bel tipo. Saresti soddisfatto se dormissimo assieme una volta?”
Kouichi: “Cosa stai dicendo? Parli sul serio?”

Seiichi e Shibata parlano al telefono dopo che Kouichi è tornato a casa.
Seiichi: “Kouichi è tornato a casa indiavolato.”
Shibata: “Non avevo scelta. E’ colpa mia, l’avevo illuso e lui si aspettava qualcosa da me. Allora lo rispettavo. Per me è impossibile fare quello che vuole.”
Seiichi: “Shibata, tu sei innamorato di mio fratello, no?”
Seiichi aspetta per un po’ la risposta del ragazzo, che poi risponde “Sì, lo sono”.
Seiichi sente dell’astio nei confronti di suo fratello.

Shibata va a trovare Seiichi prima che l’esame d’entrata per l’università inizi, dato che è uno dei sorveglianti della stanza adiacente a quella dove si svolge l’esame. Seiichi confessa a Shibata di essere innamorato di lui. “Anch’io ti amo” dice Shibata. Seiichi è contrariato dal fatto che Shibata non abbia preso seriamente la sua confessione.
Seiichi non passa l’esame, Shibata e Minami lo fanno bere molto e lo portano in un locale piuttosto equivoco, lasciandolo solo.
Tornando a casa, Shibata vede Kouichi uscire da un Love Hotel (uno di quegli hotel dove le coppiette vanno a fare sesso, se ne vedono in tanti cartoni tipo City Hunter).
Shibata: “Sono felice che tu abbia qualcuno con cui andare a letto.”
Kouichi: “E’ Hirotsu.”
Shibata: “Perche’ l’hai fatto?”
Kouichi: “Avevo bisogno di qualcuno.”
Shibata dà uno schiaffo a Kouichi dicendo “Lo ucciderò”. Shibata incomincia a correre diretto verso la casa del prof Hirotsu e Kouichi lo segue per fermarlo. All’entrata di casa, Kouichi ferma Shibata che sta per colpire il prof Hirotsu.
Kouichi: “Questi non sono affari tuoi, con chiunque io dorma. Non devi preoccuparti.”
Shibata: “Allora perché me l’hai detto?”
Kouichi: “Perche’ volevo attirare la tua attenzione.”
Shibata schiaffeggia ancora Kouichi. Gridando “Perché mi devo sentire così per te?”
Shibata stringe a sé Kouichi.
“Shibata, ero certo che prima o poi saresti stato mio” dice Kouichi.
Shibata gli dà un calcio e va via arrabbiato.

La mattina seguente, Kouichi dice a Minami di aver avuto una relazione con la moglie di Hirotsu. Aggiunge che è stata una fortuna che Shibata abbia creduto che lui è stato con Hirotsu. In questo modo Kouichi ha potuto intuire quali siano i sentimenti di Shibata verso di lui: “E’ diventato immediatamente geloso quando ha pensato che avessi dormito con un altro uomo. E in effetti è stato così!” dice Kouichi… A quanto pare la moglie di Hirotsu è un travestito!
FINE

LINKS
MANGAYOMI
E’ il sito dove trovate molte altre informazioni e immagini sulle opere di Ima Ichiko e su tante altre shoujo e shounen ai mangaka! Ringrazio Kuniko Tomita che è l’autrice della pagina in inglese da cui ho tratto questa recensione e che mi ha fornito le immagini dei personaggi a corredo di questa sinossi.

Considerazioni
I manga di Ichiko Ima rappresentano un valido esempio di shounen ai adulto: le storie di quest’autrice sono tutte ben strutturate con dialoghi intelligenti e trame spesso commoventi. I personaggi che disegna appaiono credibili e reali e solitamente è la vita quotidiana a essere al centro della narrazione.
Direi che le opere di questa autrice possono essere apprezzate da un pubblico eterogeneo dato che di solito viene sempre posta più attenzione all’amicizia rispetto all’amore e all’attrazione fisica.
Ima Ichiko è anche un’autrice di doujinshi (ha partecipato al Comiket con il suo circolo “Nanatsunoko Gasshoudan”) e prima del suo debutto professionale nel 1993 ha lavorato per ben 12 anni come assistente. Il livello dei disegni è molto buono e soprattutto molto originale rispetto a quello di tante sue colleghe; le sue illustrazioni, poi, sono davvero meravigliose.

 

______________________________________

This review is online since 27/01/2001, last up 26/01/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. Licenza Creative Commons