Haruka Aizawa

 AIZAWA Haruka あいざわ遥

A cura di Misato-san e lauretta81

Haruka Aizawa nasce il 21 maggio 1970 nella prefettura di Gifu. Ha pubblicato le sue opere soprattutto sulla rivista “Cookie” di Shueisha su cui trovano spazio molte altre autrici note al pubblico italiano, quali Ai Yazawa, Miho Obana, Megumi Mizusawa e Chiya Toriko. Con quest’ultima la Aizawa condivide le illustrazioni pastello e in parte lo stile di disegno, anche se quello della Aizawa si è guadagnato una sua identità andando ad affinarsi nel tempo. Infatti i primi volumi che realizza hanno un tratto molto differente dall’attuale, si fa quasi fatica a capire che si tratta della stessa mano, ma lo stile evolve rapidamente anno dopo anno ed è sul finire degli anni novanta che diventa definitivo. La completa maturazione si ha nelle opere più recenti, dove anche le tavole più semplici non mancano di stupire per la morbidezza del tratto e la precisione dei dettagli.
La sua prima opera di successo è stata Colorful Palette: la protagonista è Makoto, una studentessa universitaria molto brava nel make-up e nello scegliere i vestiti adatti ma che, nonostante la sua bellezza e il suo sapersi acconciare, non ha affatto una vita amorosa facile come si potrebbe pensare. Nei 5 volumi che compongono il manga l’autrice ci mostra la sua abilità nel passare da momenti leggeri e allegri a momenti molto più cupi e drammatici, con una protagonista che cresce attraverso le normali difficoltà che i rapporti amorosi hanno sempre con sé, giorno dopo giorno, coinvolgendo il lettore nonostante la brevità dell’opera e gli inevitabili difetti, come il ripetersi eccessivo del tema della mancanza di comunicazione. Mosaic Fish, un’altra delle sue opere, narra la storia di una studentessa universitaria di nome Akiko, che si è appena trasferita a Tokyo dalla città natale, lasciando i familiari coi quali ha da sempre avuto un rapporto molto stretto.
La nuova vita per lei non è assolutamente semplice, perché non è mai stata abituata a cavarsela da sola, e incontra problemi anche nelle cose più elementari (come il dormire da sola), ma la fortuna vuole che ella possa contare su Fuji, il suo vicino di casa, che la aiuta nei momenti di maggior stress o sconforto.
Particolarità di quest’opera è di presentare la storia dai diversi punti di vista dei due protagonisti: nel primo è Akiko a parlare, a presentarsi al lettore, a mostrare le proprie paure… nel secondo invece è il punto di vista di Fuji a venirci mostrato, e così scopriamo che per il ragazzo Akiko è una persona dolce e molto insicura, che gli fa tenerezza perché è lontana da tutti i propri affetti, ed è inoltre molto diversa da lui che invece ha un carattere calmo, sicuro ed estremamente pratico.
In più, i due sono impegnati sentimentalmente con altre persone: Akiko ha lasciato il proprio boyfriend al paese natio, mentre la ragazza di Fuji vive lontana, e i due si tengono in contatto soprattutto grazie a delle e-mail…

Gallery 

Colorful Palette (scansioni di Misato-san)

Mosaic Fish (scansioni di Misato-san)

Varie (immagini da Lauretta)

 

_______________________________________

This review is online since 25/07/2001, last up 13/10/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons