You’re My Love Prize in Viewfinder (Finder no hyouteki) di Ayano Yamane

A cura di Martina (info e review), ki_chan (storia) e Byakko (immagini)

Titolo giapponese: Finder no hyouteki
Sottotitolo: You’re My Love Prize in Viewfinder
Autrice: YAMANE Ayano
Categoria: Yaoi*

*Warning: con “YAOI” si intendono storie di amore omosessuale fra maschi, con contenuti espliciti e sono pertanto indicati per un pubblico maturo.  

:: Il manga in Giappone ::
Volumi: 10, in corso
Anni di pubblicazione: 2002, in corso
Casa editrice: Biblos
Collana: BBC
Nota: il titolo del secondo volume è “Finder no Ori”

:: Il manga in Italia ::
Titolo: You’re My Love Prize in Viewfinder
Volumi: 5, interrotto
Inizio pubblicazione: Aprile 2005
Casa editrice: Kappa Edizioni
Collana: Shonen ai
Prezzo: 8,50 euro
Distribuzione: librerie e fumetterie
Senso di lettura: orientale

Storia

1° Volume

Nota: Il volume contiene 4 storie, in proseguimento nei volumi successivi. Di seguito, le sinossi di tre delle quattro storie.

Finder no hyouteki (Capitolo 1)

Takaba è un giovane fotografo indipendente che viene a sapere, grazie all’ispettore di polizia Yamazaki, che all’interno del night club Shion si svolge un traffico di droga. Takaba vuole fotografare questo traffico illecito e si apposta sul terrazzo del night che è di proprietà di un ricco uomo d’affari di Tokyo, Ryuichi Asami. Quest’ultimo dietro alla facciata di uomo d’affari è in realtà un capo yakuza.

Durante l’appostamento Takaba viene scoperto e trattenuto dagli uomini di Asami, ma il ragazzo riesce inaspettatamente a liberarsi e a scappare proprio davanti allo yakuza che dopo un primo istante di stupore decide di voler catturare a tutti i costi il ragazzo. Infatti, dopo qualche giorno la scena si ripete, Takaba è nascosto per poter rubare qualche scatto dell’incontro di Asami durante uno scambio di droga.
Si rivela però una trappola organizzata da Asami per catturare il ragazzo che questa volta non ha modo di scappare. Il ragazzo infatti viene addormentato e caricato sulla vettura di Asami. Quando il giovane si risveglia è nudo e legato con un completo sadomaso. Quello che segue è una lunga scena molto spinta e non consensuale.

Egli viene rilasciato subito dopo e incontra per caso l’ispettore Yamazaki che si rivela essere immischiato con la mafia e tenta di sparare al ragazzo, il quale tuttavia viene prontamente salvato da Asami.

Finder no hyouteki: Fixer (Capitolo 2)

Takaba, con una fotocamera nascosta nella manica, si introduce come cameriere in un ricevimento di uomini d’affari. Durante il ricevimento incontra Asami che si diverte a prenderlo in giro.
Mentre il ragazzo porta fuori i sacchi della spazzatura si imbatte in tre uomini che lo fanno cadere a terra. L’uomo ferito che stava scappando dagli altri due uomini consegna a Takaba un dischetto e, prima di essere portato in ospedale, gli dice di consegnarlo ad Asami.
Takaba dopo lunghe riflessioni decide di consegnarlo allo yakuza, però quando va da lui viene malamente allontanato dagli uomini di guardia.

Mentre torna a casa, infuriato, viene avvicinato da alcuni uomini della mafia cinese che lo rapiscono. Si scopre in seguito che si tratta di uomini agli ordini di Feilong Ryu, uno dei principali capi della mafia cinese. Quest’ ultimo vuole dal ragazzo notizie sul dischetto che gli è stato consegnato dallo sconosciuto nell’albergo.
Nel frattempo anche Asami viene a sapere che il ragazzo è in possesso del dischetto. Fei sembra apprezzare molto il ragazzo e nel periodo di prigionia abusa di lui. Takaba è disteso sul pavimento, nudo e con le mani legate, quando arriva Asami a portarlo via. Sono arrivati alla macchina quando incontrano Fei. I due capi mafia si scambiano un lungo sguardo puntandosi a vicenda le pistole contro, lo scontro tra i due tuttavia non avviene perché Fei decide di andarsene (si scoprirà nel secondo volume cosa lega i due uomini mafiosi). La scena più bella è vedere come Asami protegge e nasconde Takaba con il suo corpo.
Asami riaccompagna a casa il ragazzo e fa l’amore con lui, anche se Takaba non sembra molto d’accordo.

Finder no hyouteki: Embrace the Heat of the Night (Capitolo 3)

Takaba sta correndo a perdifiato inseguito da un uomo, mentre attraversa la strada rischia di essere investito. Sulla macchina c’è Asami che lo fa salire in macchina per poi mollarlo in un posto tranquillo. Takaba torna a casa e sviluppa le foto che ha fatto. Tra queste c’è una foto di Asami. Mentre la fissa combattuto gli tornano alla mente le immagini di lui e Asami. Le immagini che gli tornano alla mente gli provocano una fortissima eccitazione.

Qualche giorno dopo Asami va a casa di Takaba. I due fanno l’amore anche se Takaba è riluttante. Il ragazzo perde i sensi e Asami lo porta sul letto ma quando l’uomo fa per allontanarsi Takaba gli afferra la giacca e gli chiede se se ne sta andando. Resosi subito conto di quello che ha detto molla la presa ma Asami provocatorio gli chiede se vuole passare la notte insieme.
Ovviamente il capitolo si conclude con Asami che se ne va e Takaba che arrossisce vistosamente.

Koi wo suru shokubutsu (Capitolo 1)

Ayumu Mizuno frequenta il liceo e il club di calcio insieme a Hiyama Takahiro, per il quale ha un debole.
I due ragazzi sono spesso in competizione tra loro; Hiyama è figlio di un importante membro del congresso, tuttavia fa dei lavori part-time per poter essere indipendente.

Proprio durante il suo lavoro part-time, Hiyama vede per caso suo padre in compagnia di un altro uomo, i due sembrano molto intimi tanto che si tengono per mano. L’altro uomo è il padre di Mizuno, un suo compagno di liceo.

Hiyama racconta a Mizuno quello che ha visto. I due ragazzi decidono quindi di pedinare i loro padri in modo da smentire il sospetto che i due uomini possano avere una relazione. Li seguono fino a un albergo dove li vedono scambiarsi la chiave elettronica di una camera. Cercano a tutti i costi di farsi dare la camera affianco a quella dei loro padri ma la ragazza alla reception gli da una camera che non era quella che loro volevano.
Nell’impossibilità di sentire quello che succede nella camera dei loro padri e di tornare a casa decidono di rimanere lì a dormire. I due ragazzi però sono costretti a dividere lo stesso letto, ma Mizuno non è del tutto indifferente all’amico. Le cose fra i due si fanno piuttosto intime….

Risky Society (Capitolo 1)

Akira sembra essere un ragazzo come tanti altri con un lavoro come controfigura. In realtà fa parte di un’organizzazione segreta, la Risky Society. Gli agenti di quest’organizzazione sono persone con poteri particolari.

Akira, da poco diventato agente, è ancora inesperto e molto impulsivo e ha come compagno Rei, un agente esperto ma anche molto scontroso. Durante una missione Akira viene ferito nel tentativo di proteggere Rei. Quest’ultimo disperato cerca di salvarlo grazie a una medicina creata con il suo sangue. Riuscirà Akira a sopravvivere? E Rei rivelerà i suoi veri sentimenti per il compagno?

[Fine del primo volume di “You’re My Love in Viewfinder”]

Considerazioni (by Martina -24/04/2005)
Ayano Yamane, il cui debutto come professionista risale al 1999, è una delle autrici più amate e promettenti nel campo dello yaoi.
You’re My Love in Viewfinder è il suo primo manga raccolto in volume, ma vanta già una tecnica invidiabile, indubbiamente affinata con le numerose doujinshi che Yamane sensei ha realizzato in passato.

Il manga che dà il titolo al volume ha una trama ben sviluppata e personaggi carismatici. Nonostante le scene esplicite siano numerose (e alcune piuttosto forti), la storia non è finalizzata a esse: c’è spazio per l’azione, l’approfondimento psicologico, e vicende slegate dai rapporti sessuali.
Le altre storie che compongono il volume, tutte in prosecuzione, hanno trame e protagonisti più “tipici”, ma non sono meno interessanti di quella principale.

I disegni dell’autrice sono nettamente superiori alla media di questo genere. Il tratto è nitido e preciso, è ottima la composizione delle tavole, e viene riservata molta cura ai dettagli e agli sfondi.
In conclusione, l’acquisto di questa serie è caldamente consigliato, a patto che non siate “allergici” alle scene esplicite.

Considerazioni (by Emy – 24/04/2019)
Questa serie è ancora in prosecuzione in patria e la pubblicazione in Italia è stata abbastanza tormentata: “a singhiozzo” nel corso degli anni e infine interrotta. La serie nei volumi successivi al primo focalizza il rapporto tra Takaba e Asami e, pur essendoci spazio per vicende di mafia e malcostume, organizza i climax narrativi orientandoli sui due protagonisti e sulle loro riconciliazioni (vengono separati più volte nel corso della storia). La Yamane è senz’altro una delle maestre dello yaoi, e nel bene e nel male ha fatto scuola: da una parte, un disegno che tende a rispettare le anatomie, la cura degli sfondi, dall’altra una trama che sa indugiare su lunghi archi narrativi che tengono desta l’attenzione del lettore, perennemente in attesa di rivedere i suoi beniamini riuniti. Ma purtroppo non mancano quei cliché che ormai, a distanza di vent’anni, sembrano alquanto triti e ritriti: la rigidità del ruolo dei protagonisti (attivo e passivo), l’uso gratuito della violenza e la sindrome di Stoccolma considerata non come un trauma ma come un meccanismo naturale e, in fondo, positivo, se serve a legare indissolubilmente l’uke e il seme della coppia, infine la ripetizione degli eventi. Appurata l’importanza nella storia dello yaoi di questo titolo, a distanza di quasi vent’anni è altrettanto appurato che alcuni meccanismi narrativi appaiono alquanto usurati.

 

____________________________________________
This page is online since 24/04/2005, last up 24/04/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons