Stardust Wink di Nana Haruta

A cura di Giorgia-bi (review) ed Emy (grafica)

Titolo originale: Stardust * Wink
Autrice: HARUTA Nana
Categoria: Shoujo

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 11 -concluso
Casa editrice: Shueisha
Rivista di serializzazione: Ribon
Anno di pubblicazione: 2009

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Stardust Wink
Numero di volumi: 11 -concluso
Casa editrice: Panini Comics
Distribuzione: edicola e fumetteria
Prezzo: 4.30 euro (4.90 euro per il primo volume)
Pubblicato a partire da: Febbraio 2011
Periodicità iniziale: bimestrale

Storia
Anna, Sou e Hinata sono nati e cresciuti nello stesso palazzo, hanno mosso insieme i primi passi e frequentato assieme le stesse scuole.
Arrivati all’ultimo anno delle medie i tre ragazzi sembrano essere ancora profondamente infantili: Sou continua a citare in continuazione il suo anime preferito, Hinata si trova più a suo agio con gli scoiattoli che con le persone e Anna vorrebbe continuare a vivere in eterno come sta facendo: in amicizia e semplicità. Di certo il fatto che i due amici d’infanzia siano dei bellissimi ragazzi non le rende la vita semplice: non solo buona parte delle compagne la invidia, ma persino il senpai che le piace l’ha gentilmente respinta perché la crede già impegnata con uno dei due. Anna si rende perfettamente conto che per soffocare le voci dovrebbe smetterla di farsi vedere sempre insieme agli amici, ma le manca la volontà per farlo… almeno fino a quando non scopre che Sou l’ha già ‘battuta’ da tempo, trovandosi una fidanzata! Non potendo sopportare lo smacco, Anna decide di dare una svolta alla propria vita sentimentale e si getta alla conquista del senpai Enomoto.
Da quel momento in poi gli equilibri su cui si reggeva l’amicizia del terzetto sono destinati a infrangersi, scoprendo sentimenti inespressi e un mare di domande… chi sarà la persona più importante nel cuore di Anna?

Considerazioni
Nana Haruta è una mangaka che scrive e si esprime rispettando appieno i canoni di “Ribon”: le sue produzioni, da Chocolate Cosmos a Love Berrish, sono sempre state caratterizzate da atmosfere dolci e spensierate, nonché da un tratto pulito e definito che le rendeva immediatamente riconoscibili e apprezzabili da un pubblico giovane.
Non sempre ‘disimpegno’ è sinonimo di scarsa qualità: nei titoli sopra citati era infatti possibile riconoscere qualche spunto interessante, qualche soluzione divertente e una generale scorrevolezza che li rendevano se non caldamente consigliabili come capolavori, quantomeno discreti.
Lo stesso non si può dire per Stardust Wink, titolo che sotto una patina grafica gradevole e ammiccante nasconde un vuoto cosmico di contenuti e dinamiche. La narrazione prende piede dal classico triangolo amoroso tra i banchi di scuola: Anna è cresciuta insieme ai bellissimi amici Sou e Hinata, e arrivata alle soglie dell’adolescenza deve cercare di capire quali siano i sentimenti che la legano ai due. Purtroppo per lei (e per il lettore) l’universo maschile non si limita unicamente a loro, e la confusione della poverina aumenta di capitolo in capitolo: nei primi due volumi Anna si innamora ben quattro volte, e le sue infatuazioni sono descritte nei modi più superficiali e approssimativi. Di volta in volta è sufficiente un’impressione, un mezzo bacetto, un ricordo d’infanzia per farla cadere tra le braccia di Cupido, e, ogni volta che i suoi sentimenti convergono in una direzione, tutti gli altri personaggi concorrenti vengono bruscamente messi da parte come se fino a un attimo prima non fossero esistiti, salvo poi tornare alle luci della ribalta appena il vento cambi direzione.
Con tali premesse risulta difficile individuare un pubblico di riferimento a questo titolo: anche i lettori più giovani hanno diritto a una trama degna di questo nome, e chiunque sia in cerca di un minimo di spessore e di coinvolgimento farà meglio a rivolgersi altrove.

 

____________________________

Online since 13/03/2011, last up 08/05/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons