Gundam Origini di YAS

GUNDAM ORIGINI

A cura di Emy

Titolo: Kidō Senshi Gandamu: The Origin
Autori: Yoshikazu Yasuhiko; Storia originale Hajime Yatate e Yoshiyuki Tomino; Mecha design Kunio Okawara
Categoria: Shounen

Edizione Giapponese
Casa editrice: Kadokawa Shoten 2002
Rivista: Gundam Ace
Volumi: 23, completo + 2 Fanbook

Edizione italiana
Titolo: Gundam Origini
Edizione: Star Comics
Pubblicato a partire dal: 2004
Volumi: 23, completo + 2 Fanbook
Prezzo: 6€
Pagine: 220 circa

Storia

Volume 1

“Era trascorso già oltre mezzo secolo da quando gli esseri umani avevano iniziato a emigrare nello spazio a causa dell’eccessivo aumento della popolazione. Intorno alla terra galleggiavano alcune centinaia di colonie spaziali colossali… la gente viveva sul suolo artificiale composto dalla parete interna del cilindro di ogni colonia, considerandola la propria seconda patria.
Anno 0079 dello Universal Century: Side 3, la colonia spaziale più lontana dalla terra, si proclama Principato di Zeon, dichiarando guerra al governo della federazione terrestre per ottenere la propria indipendenza. Nella battaglia iniziale, durata poco più di un mese, il Principato di Zeon e la federazione terrestre persero circa la metà della loro popolazione complessiva. La guerra giunse a un punto di stallo e trascorsero oltre otto mesi senza combattimenti.”

Questo l’incipit di Gundam Origini, il manga che ripercorre la famosa saga robotica che ebbe inizio nel 1979, quando un pugno di creativi, in primis Yoshiyuki Tomino, diedero inizio alla leggenda e la prima serie animata di quella che era destinata a diventare una lunga saga fu trasmessa in Giappone. In Italia venne trasmessa l’anno successivo.
Il sostegno del pubblico, dapprima tiepido, fu poi crescente; il successo dei giocattoli e dei gadget in tema hanno permesso la realizzazione di altre serie –animate e mangacee- che esplorano ed espandono l’universo di Gundam, nel tempo e nello spazio, in un gioco potenzialmente infinito. Contribuiscono a ciò anche i romanzi –alcuni scritti dallo stesso Tomino ed editi in Italia da Star Comics- e gli spin-off.

Questo “Gundam Origini” si propone appunto di raccontare come tutto cominciò: narra quindi gli avvenimenti che principiano su Side 7 nell’anno 0079 dello Universal Century, ma lo fa approfondendo particolari inediti, variando dettagli, aggiornando e dando una moderna rilettura degli avvenimenti e delle tecnologie… una versione nuova, che si propone di essere definitiva.
Vediamo quindi il giovane Amuro Ray essere coinvolto suo malgrado nella drammaticità e nella tragicità della guerra, quando su Side 7 giungono alcuni zeoniani intenzionati a fare luce su un progetto portato avanti dalla federazione: un nuovo e temibile mobil-suit, il Gundam. A guidarli c’è il tenente Char Aznable -uno dei personaggi senz’altro più carismatici della serie- il quale, saputo che il temuto nuovo modello esiste, implacabilmente entra in azione in nome di Zeon.
È la ripresa delle ostilità: lo scontro miete subito innocenti vittime.
Fraw Bow, amica di Amuro, vede morire i suoi genitori ed è il ragazzo che la spinge a rialzarsi e a salvarsi… unica necessità: sopravvivere.
Lo stesso Amuro, figlio dell’ingegnere Ray, che ha progettato il Gundam, sale sul prototipo e -avendone per caso già studiato i meccanismi dopo aver sbirciato tra gli studi del padre- si scopre in grado di pilotarlo, e –seppur impacciato- di guidarlo alla vittoria. Ma il destino del Side è ormai segnato dalle numerose esplosioni: i civili superstiti vengono fatti salire sulla Base Bianca, incrociatore di classe Pegasus, mentre i volontari del pronto soccorso -tra cui spicca la bionda e ferrea Sayla- si danno da fare per fronteggiare l’emergenza. Il gran numero di vittime tra i militari è causa del fatto che civili o ausiliari inesperti sono reclutati sul momento per guidare l’incrociatore… così un pugno di giovani vite dà inizio all’avventura spaziale.

Considerazioni
Man mano, la trama si snoda, approfondisce i personaggi principali e li illumina di nuove sfaccettature, accompagna la loro crescita e nello stesso tempo mette a fuoco le relazioni tra loro, come si influenzino a vicenda e come le loro vite dipendano da attimi irripetibili determinati ancora da altri personaggi, che talvolta brillano di luce improvvisa e rapida, attraversando il cielo come comete.
Autentica protagonista, la guerra e le sue atrocità: la gente comune, i civili, i militari, tutti hanno la loro personale visione e ognuno dei loro membri è autonomo e unico nel suo modo di pensare… la vicenda si snoda corale, focalizzando ora l’uno, ora l’altro personaggio, concorrendo al realismo del tono narrativo. Ancora: ogni avvenimento, seppur concluso in sé, è sempre suscettibile di un superiore approfondimento, attraverso -per esempio- un’altra angolatura: ecco perciò un lungo flashback attraverso il quale capiamo una volta di più che la Storia è l’unione delle storie dei singoli personaggi, ed essi vivono, desiderano e lottano per raggiungere i loro obiettivi, fino alla morte, a volte improvvisa, violenta, imprevedibile quanto inesorabile.
La grafica si conferma perfetta per questo tipo di narrazione, sublimando le tensioni dei personaggi unendole a un morbido realismo.
La qualità di Gundam Origini non è casuale: la storia originale di Hajime Yatate -alias Sunrise- e Yoshiyuki Tomino, il mecha design a opera di Kunio Okawara, il tratto e l’abilità magistrale di Yas (che impreziosisce l’edizione di numerose pagine a colori) concorrono a fare di questo manga un autentico capolavoro s-f.
Vietato lasciarselo sfuggire!

Non c’è differenza tra la federazione e Zeon! Esiste soltanto… la pazzia degli uomini!

 

____________________________

Online since 24/03/2008, last up 14/05/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons