Natsume degli spiriti (Natsume yūjinchō) di Yuki Midorikawa

A cura di Livio (logo) ed Emy (review e grafica)

Titolo: Natsume yūjinchō
Autrice: MIDORIKAWA Yuki
Titolo tradotto: Il libro degli amici di Natsume
Categoria: Shoujo

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 24 -in corso
Casa editrice: Hakusensha
Rivista di serializzazione: Lala
Anno di pubblicazione: 2005

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Natsume degli spiriti
Casa editrice: Panini Comics
Distribuzione: libreria ed edicola
Prezzo: 4.50 Euro
Pubblicato a partire da: Maggio 2014


:: Anime ::
Nel 2008 in Giappone è stata trasmessa una serie televisiva di “Natsume yūjinchō” in 13 episodi, cui è seguita una seconda serie nel 2009, una terza nel 2011 e una quarta nel 2012, ciascuna sempre di tredici episodi. La quinta serie è stata trasmessa nell’autunno 2016 e la sesta nel 2017, entrambe di 11 episodi.

Storia
Takashi Natsume, fin da bambino, è sempre stato in grado di vedere gli yokai, gli spiriti della mitologia giapponese. Ma, negli ultimi tempi, gli yokai che vede hanno cominciato a diventare piuttosto aggressivi.
Correndo per cercare di sfuggire a uno di questi, finisce per infrangere la barriera spirituale di un tempietto, liberandone lo spirito rinchiuso, che compare nella forma di un buffo maneki neko. A dispetto dalla sua rassicurante immagine, lo spirito è di rango elevato e gli spiega che il motivo per cui è perseguitato è il “taccuino degli amici” appartenuto a sua nonna Reiko.
Anche lei era in grado di vedere gli yokai, perciò era sempre da sola, e da giovane aveva preso a divertirsi con gli spiriti, proprio per arginare la sua solitudine.
Quindi rubava loro il nome scrivendolo sul taccuino, obbligandoli a servirla. Essendo morta la nonna, adesso è Natsume a essere inseguito dagli yokai desiderosi di riappropriarsi del loro nome e, con esso, della propria libertà. Il ragazzo decide che restituirà i nomi ai singoli spiriti, però quest’impresa non si rivelerà agevole, perché ogni volta dovrà fare in modo di non essere ferito o ucciso dai medesimi yokai che ha intenzione di liberare.
Lo assisterà, per ringraziarlo di averlo liberato, lo spirito del tempietto, che Natsume, per via del suo aspetto, chiama Nyanko sensei.
Quest’ultimo, comunque, si muove sul filo di una natura ambivalente, perché anche lui desidera impossessarsi del “taccuino degli amici”.

Considerazioni
La struttura è episodica, perciò la lettura del manga risulta piuttosto agevole. Rispetto ad altri titoli che trattano temi soprannaturali, Natsume degli spiriti può risultare meno trascinante, in quanto la continuity è blanda e i climax dosati con consapevolezza, visto che l’autrice punta più a definire un’atmosfera malinconica che ad avvincere con una trama al fulmicotone o scoppiettanti trovate narrative, in linea con la rivista di provenienza.
Ogni episodio fa quasi storia a sé, come se l’intenzione fosse quella di creare uno specifico sapore con insolite alchimie, cosa che si definisce pagina dopo pagina. La delicatezza sottile delle varie storie di quello che, in patria, è un titolo di successo si riflette perfettamente nella grafica dalle linee leggere e dallo stile rarefatto, ancora un po’ da rodare all’inizio ma sempre adeguato alla narrazione.

Un titolo nel complesso particolare, di buon gusto e degno di attenzione tra le proposte del mercato italiano. Particolarmente indicato per i nostalgici di Ushio e Tora di Kazuhiro Fujita.

 

____________________________

Online since 06/07/2014, last up 24/05/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons. Licenza Creative Commons