Shirayuki dai capelli rossi (Akagami no Shirayukihime) di Sorata Akizuki

shirayukilogoA cura di Emy

Titolo originale: Akagami no Shirayukihime
Autrice: AKIZUKI Sorata
Categoria: Shoujo

CoverarakamijpgCoverakagamiita:: Il manga in Giappone ::
Casa Editrice: Hakusensha
Numero di volumi: 23 -in corso
Prima pubblicazione: 2006
Rivista di serializzazione: Lala

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Shirayuki dai capelli rossi
Casa editrice: Star Comics
Prezzo: Euro 5.50
Pubblicato a partire da: Aprile 2021.

animeshirayuki:: Anime ::
Titolo: Akagami no Shirayukihime
Character design: Kumiko Takahashi
Regia: Masahiro Andou
Episodi: 2 stagioni di 12 episodi + un OAV
Prima trasmissione: 2015
Studio: Bones
Copre gli avvenimenti dei primi otto volumi del manga, trasponendoli in modo complessivamente fedele. Quando l’ho guardata, ho pensato che è proprio un peccato non sia stata trasmessa in TV. Forse sarebbe diventata popolare come Lady Georgie, se avesse avuto la possibilità di essere programmata in prima serata come un tempo. In fondo, se un po’ tutti conoscono Kiss Me Licia, Creamy e le altre maghette, è perché gli anime sono stati trasmessi a suo tempo in TV a un orario comodo come quello serale. Se avessi visto da ragazzina la serie di Shirayuki, sarebbe stata probabilmente la mia preferita!

Storia
shiraconsiShirayuki
è un’erborista del Regno di Tanbarun caratterizzata da un’unica particolarità: i suoi capelli rossi. Quando il principe di Tanbarun, Raji, le ordina di diventare sua concubina per questo, la ragazza si taglia i capelli e fugge verso il vicino Regno di Clarines. Lungo il cammino, Shirayuki conosce il principe secondogenito Zen e le sue due guardie, Mitsuhide e Kiki, i quali la aiutano a fuggire da Raji. Zen finisce con il mangiare al posto di Shirayuki una mela avvelenata inviata da Raji, motivo per cui la ragazza si reca dal principe di Tanbarun per avere l’antidoto. Naturalmente, il principe le chiede di offrirsi come concubina, se vuole avere la medicina. Shirayuki decide di sacrificarsi per Zen, ma quest’ultimo interviene per impedirlo: essendo membro della famiglia reale, ha sviluppato una certa resistenza ai veleni e comunque non permetterebbe mai un simile sacrificio. In seguito Shirayuki intraprende un percorso per diventare erborista nel palazzo reale di Clarines. Da quel momento, la sua vita inizia a intrecciarsi con quella dei personaggi legati alla corte, e in particolare a quella di Zen, per il quale inizia a provare sentimenti sempre più forti.  I suoi capelli rossi, comunque, sono talmente particolari che spesso la ragazza si imbatte in malintenzionati che intendono rapirla o farne oggetto di mercanzia…

Considerazioni
consishiraL’autrice scrive nel primo numero di aver avuto fin dall’inizio intenzione di scrivere una fiaba e pertanto si è ispirata a Biancaneve (=Shirayuki in giapponese). Ma che tipo di Biancaneve sarebbe stata la sua protagonista? Non sarebbe stata una principessa. Inoltre pensando alla mela di Biancaneve le sono venuti in mente i capelli rossi. La sua Biancaneve avrebbe avuto dunque i capelli rossi.
In effetti chi seguirà la storia lo appurerà: il colore dei capelli di Shirayuki, che è molto raro nel suo mondo, è spesso al centro degli eventi. Ma non sono solo i capelli a designare la protagonista, perché anche il suo carattere è ben delineato e sfaccettato. Leale, volitiva e appassionata: Shirayuki ha un’autentica passione per il suo mestiere, l’erborista, ed è intenzionata a studiare e fare esperienza per migliorare sempre di più. Non si tratta perciò di un’eroina che pende dalle labbra del bello di turno e la cui esistenza ruota attorno a quella del suo lui. Vive sulle proprie gambe e per quanto possa essere legata a Zen ha una sua precisa individualità e personalità. Insomma, si fa volere un gran bene. Zen è rispetto a lei più debole come personaggio: è forte e affidabile, il principe azzurro delle fiabe. Non è infallibile però, per questo ha tratti di umanità che lo rendono credibile. Chi non ama comunque la coppia protagonista avrà l’opportunità di trovare un beniamino tra i secondari, dal momento che questi si pregiano di caratterizzazioni definite e riconoscibili. Circa la trama, essendo di lungo corso non può mancare di cadere nelle ripetizioni (in particolare il plot della “damsel in distress”, damigella in difficoltà che deve essere salvata), però Shirayuki ha parecchia forza d’animo e veramente fa tutto quello che può per cavarsi d’impaccio da sola. storiashirayukiAmicizia, condivisione, passioni individuali e certo anche romance che pur non essendo dominante è senz’altro presente: questi gli ingredienti della serie. Negli ultimi volumi giapponesi in realtà la componente romantica si fa desiderare, motivo per cui alcuni appassionati sono stati forse un po’ delusi, anche per via del ritmo dilatato di narrazione, ma questa mancanza non è tale da intaccare la bellezza di quella che fin dall’inizio è stata pensata come una fiaba. Shirayuki dai capelli rossi è una lettura che comunica serenità, con un ritmo sorvegliato, a tratti da slice of life, e una grafica curata e omogenea, che fa trascorrere ore leggere. Meglio indirizzata ai più giovani, ma sostenibile anche da un pubblico adulto consapevole del target di riferimento.

Gallery

__________________________________________________
Online since 19/4/2021. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons