Recensione Manga – He’s My Vampire (Junketsu + Kareshi) di Aya Shouoto

logohe'smyvampireA cura di Emy (review) e Sayoko (autrice, storia e grafica)

Titolo originale: Junketsu + Kareshi
Titolo originale tradotto: Sangue puro + Lui  
Autrice: SHOUOTO Aya
Categoria: Shoujo

voljp coveritajunketsu:: Il manga in Giappone :: 
Casa editrice: Kodansha
Numero di volumi: 10 -concluso
Pubblicato a partire da: 2010
Rivista di serializzazione: Aria
Collana: KC x ARIA
Media: nel 2011 è stato realizzato un DRAMA CD di Junketsu + Kareshi (con parti audio recitate) venduto in allegato all’edizione speciale del 3° volume.

:: Il manga in Italia ::
Titolo: He’s my Vampire
Casa editrice: GP Publishing
Numero di volumi: 10 -concluso
Pubblicato a partire da: Dicembre 2012 
Prezzo: 4.50 euro.

:: L’autrice ::
Nata il 25 dicembre, Aya Shouoto debutta nel mondo dei manga con i BL (boys love): il suo primo fumetto in monografico, Suki!, esce nel 1999 per Futami Shobo. Fanno seguito altri volumi yaoi per Biblos/Libre.
Il successo arriva con gli shoujo manga, editi da MediaWorks, Kadokawa e Kodansha. Da segnalare anche l’incursione nei manga yuri, con il sovrannaturale Epitaph, edito nella collana “ID Yuri Hime Comics” di Ichijinsha.
Lo stile grafico è quello dell’ultima generazione, nitido e plastico(so), che deve molto al design “da videogioco”. Lo stesso si può dire per le storie da lei create, come Kiss of Rose Princess, che riportano chiare influenze da dating-sims e reverse harem. Tecnicamente la Shouoto dimostra buone abilità: è stata in grado di evolversi e migliorare rispetto agli esordi. Tuttavia, come la maggior parte delle sue colleghe, manca di sperimentazione e ricerca di uno stile individuale. La Shouoto è anche illustratrice di light novel (già dal 1998), e autrice di doujinshi, dedicate principalmente a Code Geass e Gundam 00

Storia
storiaL’energica e altruista Kana Takachiho è stata ammessa alla prestigiosa Accademia Saint Agatha grazie a una borsa di studio conseguita per le proprie abilità sportive.
A causa delle contusioni riportate durante un incidente, Kana ha dovuto abbandonare il club di atletica leggera, attirando le critiche di alcune compagne insensibili. Ora la giovane sente di essere “una persona a cui manca qualcosa”, ma a mancarle è ben più dell’atletica leggera…
Di lì a breve, Kana salva una bambina che sta per essere travolta da un camion, finendo per essere investita lei stessa. Dinanzi a Kana, ferita mortalmente, compare un affascinante ragazzo vestito di nero, Aki Kirito, amico d’infanzia che Kana non vedeva da 7 anni. Prima di morderle il collo, Aki sussurra: “Sono il tuo unico vampiro…” Kana diviene così una creatura immortale, per sempre legata ad Aki. 

Considerazioni
tav6Aya Shouoto punta in questo manga sulle atmosfere dark e sul pantheon tipico del genere horror: vampiri, licantropi, angeli, succubi, oscuri cappellai dai magici poteri e così via. Il plot è quello della quest: il vampiro protagonista Aki e la sua sottoposta nonché riserva di sangue Kana devono cercare i sette stigma, simboli del potere demoniaco che permetteranno ad Aki di diventare il messia nero. Cosa farà dopo esserlo diventato? È uno dei tanti misteri di cui si nutre la trama.
Su questo plot si innestano poi diverse parentesi comiche, volte a stemperare l’atmosfera quando si fa eccessivamente cupa. Ciò non impedisce al sangue di scorrere abbondante né al rapporto tra Aki e Kana di crescere in intensità e sensualità, ma mai andando oltre un certo limite implicito nel target shoujo. La storia procede nel corso dei volumi sviluppando sempre nuovi colpi di scena, dovuti all’introduzione di personaggi che appartengono per lo più al passato della coppia principale, cosa che permette di ampliare la trama facendo crescere la drammaticità, senza sfociare però in vera e propria tragedia.
Dovrebbe essere chiaro, a questo punto, che in He’s my vampire a prevalere è l’equilibrio e la misura: l’autrice mette a fuoco ora scene d’azione, ora momenti comici, ora il romance tra i protagonisti, ora dialoghi che lasciano intravedere un accenno di introspezione psicologica, eppure non approfondisce mai nessuno di questi elementi, puntando cioè all’equilibrio complessivo. Questo può fare la gioia di chi appunto cerca la varietà in una storia, e può spiacere a chi invece preferisce che si approfondisca una sola tematica. Se poi qualcosa nella trama sembra non essere pienamente logico, questo fa parte un po’ del gioco: nelle storie dove prevale il gotico non è l’elemento razionale a farla da padrone, ma quello soprannaturale e simbolico. 
tav5In ogni caso il ritmo in generale risulta ben orchestrato, la lettura è veloce e i dieci volumi portano a conclusione la vicenda senza stanchezza e senza lungaggini inutili, attraverso svolte narrative impreviste e qualche batticuore.  I personaggi meglio caratterizzati sono, naturalmente, i protagonisti: Aki è un concentrato di mistero ed è il vero motore della vicenda, quello che riserva al lettore maggiori sorprese; Kana lo segue a ruota come un’ombra e si ritaglia il suo spazio nell’ambito del ruolo che riveste, ossia di aiutante del vampiro: ruolo che sembra destinarla a un raggio d’azione limitato, ma l’autrice ha in serbo per lei (e per i lettori) qualche sorpresa che le concede maggiore autonomia del previsto. 
Le qualità migliori di questa serie vanno probabilmente ricercate nella grafica seducente (se non vi disturba che tutti i personaggi siano belli belli in modo assurdo…) e nella composizione delle vignette che rende la lettura chiara e scorrevole. Non c’è spazio per grandi riflessioni o messaggi epocali: ci troviamo di fronte a una lettura di pura evasione. Niente di troppo originale o sconvolgente, ma i dieci volumi volano che è un piacere, motivo per cui si può senz’altro consigliare a chi è in cerca di qualche ora di svago, a chi ha gradito le opere dark di Kaori Yuki o i drammi romantici di Vampire Knight

Gallery

_____________________________________________

Online since 01/11/2011, last up 09/05/2022. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons