Il gioco del gatto e del topo (Kyuuso wa cheese no yume wo miru) di Setona Mizushiro

A cura di *GardeniA* (review) e Demelza (logo)

Titolo originale: Kyuuso wa cheese no yume wo miru
Titolo internazionale: The cornered mouse dreams of cheese
Autrice: MIZUSHIRO Setona
Categoria: Josei/Yaoi*

*Warning: con “YAOI” si intendono storie di amore omosessuale fra maschi, con contenuti espliciti e sono pertanto indicati per un pubblico maturo.  

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 2 -concluso
Casa editrice: Shougakukan
Rivista di serializzazione: Judy
Anno di pubblicazione: dal 2006 al 2009

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Il gioco del gatto e del topo
Numero di volumi: 2 -concluso
Casa editrice: Kappa edizioni/Ronin
Distribuzione: libreria e fumetteria
Prezzo: 6,90 euro (primo volume) 7,50 euro (secondo volume)
Pubblicato a partire da: Luglio 2010

Storia
Kyoichi Otomo sembra l’uomo perfetto: elegante, virile, diligente sul lavoro e affettuoso con la moglie. In realtà la sua vita si trascina mollemente, appena scalfita dal rapporto con la consorte, superficiale e freddo. Desideroso di evitare tensioni e incapace di soddisfare i suoi desideri a causa del fastidio che il rapporto sessuale genera nella moglie, Kyoichi si limita ad assecondare ogni suo capriccio e a pagarle ogni spesa, salvo poi lasciarsi travolgere da ogni donna che tenti di sedurlo.
Questo tran tran quotidiano viene però sconvolto da Imagase, un ex compagno di università di Kyoichi a cui è stato chiesto per caso dalla moglie di investigare su eventuali infedeltà del marito. Imagase in realtà cova da anni un amore ossessivo per il senpai, ossessione che lo spinge a rivelargli le proprie indagini e a proporgli un patto: in cambio di un bacio manterrà il silenzio sull’infedeltà del marito. Kyoichi accetta, pensando che quel bacio servirà a mantenere intatta la sua routine. La moglie però lo lascia, insoddisfatta del suo servilismo che nasconde la sua noncuranza. Kyoichi, solo e disorientato sulla soglia dei fatidici trenta, si trova così a investigare a fondo sul proprio modo di comportarsi e rapportarsi agli altri, mentre rimane invischiato nella ragnatela di Imagase, follemente innamorato di lui ma sostanzialmente incapace di credere in un futuro che non si limiti allo scambio sessuale. Pian piano però la loro relazione (prima fisica, poi di comodo, sempre tormentata) cresce diventando sempre più complessa, mentre i protagonisti si interrogano sul significato della stessa, insicuri su chi sia diventato tra di loro il gatto che caccia il topolino.

Considerazioni
“Il gioco del gatto e del topo” non è la prima incursione di una mangaka ormai affermata come Setona Mizushiro nel mondo dei boys love, tenuto conto anche del fatto che una sottile vena omoerotica ha sempre pervaso le sfumature delle sue opere. L’autrice ha affermato di aver ideato la storia dopo che le era stato richiesto di creare un’opera con tema “gay & sadomasochismo”. Dalle sue parole traspare un approccio piuttosto analitico alla richiesta e un’attenta valutazione del target di riferimento, ossia un pubblico femminile over 30. Sorprende quindi scoprire che un punto di partenza così calcolato e scevro dalla sua volontà abbia generato un’opera tanto passionale e coinvolgente. L’autrice avrebbe potuto adeguarsi allo standard diffuso in questo tipo di opera, ricercando la scena piccante che risolve ogni vuoto di trama o l’eterna querelle romantica tra due uomini il cui sentimento reciproco così totale e incondizionato risulta appena più credibile dell’infinita serie di eventi che ostacola la loro unione. Ciò che fa spiccare questo manga è invece la perfetta miscela di topoi dello yaoi con i tratti distintivi dell’autrice. Ci ritroviamo perciò tra le mani un volume che non lesina momenti di eros piuttosto grafici e realistici (sebbene conservino sempre un’eleganza lontana anni luce dalla volgarità) a contorno di una vera trama che cresce solidamente assieme a due omosessuali finalmente realistici, dai sentimenti sfaccettati e contrastanti. Ed è proprio nel tratteggiare Kyoichi e Imagase che Setona Mizushiro sfodera il suo freddo genio calcolatore: come sarebbe possibile altrimenti che il rapporto ossessivo tra due uomini deprecabilissimi per il loro egoismo, la loro crudele superficialità e la loro cronica pavidità riesca ad appassionare così tanto il lettore, senza farlo ritrarre disgustato? Questo avviene perché l’autrice sa rivelare la complessità umana senza limarne le asperità, ma nel contempo rendendola appetibile e simpatetica.
In Italia abbiamo potuto leggere le incursioni più o meno riuscite della Mizushiro in molti generi diversi. “Il gioco del gatto e del topo” però è uno dei risultati più equilibrati, perché unisce i punti di forza dell’autrice (introspezione psicologica, vicende originali, tratto pulito ed elegante) evitando certe pesantezze che le sue opere più lunghe o meno recenti dimostrano.
Se amate i boys love, questi due volumi saranno una piacevole parentesi nel marasma di titoli insulsi che popola questo genere. Se siete delle lettrici adulte, troverete un punto di vista interessante sugli uomini e sugli sforzi che le donne compiono per tenerli al loro fianco; caso più unico che raro, questo yaoi presenta anche figure femminili ben caratterizzate, che non servono solo a riempire qualche sfondo scarno. Non dimentichiamo inoltre che questo titolo è realizzato da una mangaka donna, che ha ammesso di aver introdotto le proprie difficoltà nel mantenere un rapporto stabile con gli uomini all’interno della storia.
La categoria a cui mi sento davvero di raccomandare il titolo è però quella dei maschi alfa, sbandieratori della loro virilità e timorosi che la benché minima allusione omosessuale possa distruggerla. Leggete questo titolo. Scoprirete quanto c’è di simile a voi in un uomo che ama un altro uomo, nel suo orgoglio e nel suo modo d’agire e quanto c’è di diverso, nel suo mondo rischiarato dalle paure e dall’incombente ombra della solitudine. La lettura di questi due volumi non vi sminuirà, anzi, vi renderà degli “alfa” indistruttibili, ma comprensivi.

 

__________________________________________________
Online since 30/01/2011, last up 02/03/2019. This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.Licenza Creative Commons.Licenza Creative Commons